SETTIMANA DELL’EUBIOTICA


SETTIMANA DELL’EUBIOTICA

Rinnovare la pelle? Sì può! In modo naturale e non invasivo con l’Eubiotica

Al rientro dalle vacanze estive, reduci da bagni d’acqua e di sole, la maggior parte di noi si trova a dover fare i conti con effetti indesiderati sulla pelle: questa può tirare, desquamarsi e perdere l’omogeneità dell’abbronzatura.

Le rughe diventano più marcate, la cute si ispessisce nel tentativo di proteggere i tessuti interni dai raggi solari e per l’intensa sudorazione si disidrata perdendo tono ed elasticità.

Se la pelle rappresenta il massimo simbolo della bellezza, noi come operatori del benessere, abbiamo la responsabilità di occuparci del suo equilibrio e di insegnarvi a preservarlo.

Per questo motivo abbiamo deciso di dedicarvi un’intera settimana e di presentarvi una valida alternativa alla cosmetica tradizionale.

L’Estetica Eubiotica ci insegna a prenderci cura del proprio viso e del proprio corpo seguendo i principi di natura, equilibrio e armonia.

MA COSA SIGNIFICA EUBIOTICA?

L’Eubiotica ( da eu = buono e bios = vita) , chiamata anche medicina naturale, è la scienza che studia le norme per una buona disciplina di vita.

Essa abbraccia l’alimentazione e lo stile di vita e si estende alla formulazione dei cosmetici che possano garantire l’integrità delle cellule e dei tessuti.

In particolare, la pelle essendo un organo intelligente è in grado di riconoscere ciò che le viene applicato e quindi, se necessario, di reagire al contatto con sostanze nocive ed estranee. La cosmesi eubiotica è priva di coloranti e profumazioni, non prevede l’utilizzo di oli minerali, parabeni e siliconi. Solo in questo modo potrà risvegliare nella pelle le sue intrinseche capacità di autorigenerazione e sostenerla nell’espletamento delle sue funzioni, assicurandole il nutrimento necessario al raggiungimento di un naturale e armonico benessere.

Sia gli alimenti che i cosmetici per essere considerati “eubiotici” devono rispettare queste 3 caratteristiche fondamentali:

1- BIOCOMPATIBILITA’

2- ASSIMILABILITA’

3- NON ENZIMOTOSSICITA’

In sostanza, il cosmetico eubiotico deve, innanzitutto, rispettare la pelle ed i suoi annessi, per poi apportarle le sostanze utili al fine di garantirne il buon funzionamento , ma senza disturbare la vitalità degli enzimi che ne dovranno permettere l’assimilazione.

Rispettando la natura e l’equilibrio della pelle, seguendo 2 essenziali fasi del programma, quali la ristrutturazione ed il nutrimento delle strutture sofferenti, potrete osservare nel breve termine risultati strepitosi: luminosità, tonicità , elasticità, compattezza dei tessuti e attenuazione delle rughe.

La ristrutturazione è un trattamento eubiotico di base finalizzato a reintegrare tutte le sostanze carenti per ricostituire la barriera di permeabilità cutanea, importantissimo organo di protezione e scambio.

Una volta realizzato questo obiettivo, si può procedere con trattamenti specifici divisibili in trattamenti in istituto e trattamento domiciliare stabilendo insieme un percorso adeguato e personalizzato.

 

C'è 1 comment

Add yours